La Bottega

Origano di Pantelleria – 10 gr
21 Settembre, 2017
Confettura di Zibibbo – 280 gr
28 Dicembre, 2017

Finocchio di Mare – 90 gr

5,70

Il finocchio di mare, si mangia crudo, conservato in aceto di vino, oppure cotto. Ha un gusto aromatico e gradevole.

1 disponibili

COD: FiMare090 Categoria:

In epoca romana Plinio lo chiamava, come i suoi concittadini, con il nome di “Batide”.

La descrizione che ne fornisce è come al solito impeccabile: “Il Critmo, è assai lodato da Ippocrate. Si tratta di una di quelle erbe selvatiche che vengono mangiate ed è sicuramente questa che secondo il Callímaco viene servita dalla contadina Ecale a Teseo.
Il suo aspetto è quello dell’Elate’ da giardino; il gambo è unico e alto un palmo; il seme piccante, è odoroso come quello della Libanotide (Cachiris libanotis), arrotondato: quando è secco, lo si frantuma.

Internamente contiene un nocciolo candido, che alcuni chiamano Cacri. Le foglie, grasse, biancheggiano come quelle dell’Olivo, ma sono più spesse e di sapore salato; le radici hanno lo spessore di un dito e sono in numero di 3 o 4. Nasce nelle zone sassose vicine al mare.

Si mangia crudo, conservato in aceto di vino, oppure cotto. Ha un gusto aromatico e gradevole. Lo si conserva anche in salamoia. Viene utilizzato soprattutto per l’insufficienza urinaria, prendendone le foglie, il gambo o la radice nel vino.

Migliora anche il colorito corporeo. Il suo decotto scioglie il corpo, fa urinare e fa espellere gli umori dai reni; in pozione nel vino fa bene ma è più efficace se si aggiunge del Dauco (Daucus carota); è utile anche per la milza. Lo si prende in pozione contro i serpenti”.

Carrello Prodotto rimosso Undo
  • Non ci sono prodotti nel carrello
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY Leggi di più Cookie Policy